CESSIONI DEL QUINTO
4credit cessioni del quinto online

Cessione del quinto: il calcolo della rata


Nella cessione del quinto il calcolo rata è molto importante ai fini del calcolo dell'importo massimo ottenibile con la cessione del quinto. Il calcolo rata della cessione del quinto può essere effettuato in diversi modi, o meglio utilizzando diversi documenti.

Le finanziarie utilizzano varie metodologie per effettuare il calcolo rata della cessione del quinto. Il primo documento considerato più attendibile rispetto agli altri ai fini del calcolo rata è il certificato di stipendio. Il calcolo rata da certificato di stipendio è molto semplice, in quanto l'amministrazione nella maggior parte dei casi compila completamente il certificato di stipendio e inserisce anche l'importo netto mensile che il dipendente percepisce.

Per effettuare il calcolo rata da certificato di stipendio è sufficiente, dunque, dividere per 5 l'importo netto mensile indicato dall'amministrazione all'interno del certificato di stipendio. Con questa operazione si ottiene la rata massima che la finanziaria può applicare al momento della stipula della cessione del quinto.

Il calcolo rata effettuato da certificato di stipendio va sempre, però, confrontato il calcolo rata effettuato da Cud e da Busta Paga, gli altri due documenti fondamentali ai fini della verifica della rata massima da applicare alla cessione del quinto.

Il calcolo rata da Cud va effettuato in base ai dati presenti nella sua prima pagina, ovvero nella sezione in cui troviamo la scritta ''redditi per i quali è possibile fruire della detrazione di cui all'art. 13, commi 1,2,3, e 4 del Tuir''. In questa voce troviamo il dato riferito all'importo dello stipendio lordo annuo dell'anno precedente. Nella riga sottostante l'importo lordo annuo troviamo altri importi che vanno sottratti al reddito annuo quali ritenute Irpef, Addizionale regionale Irpef, Acconto 20XX, Saldo 20XX, Acconto 20XX e ritenute Irpef sospese.

L'importo ottenuto come risultato va poi diviso per il numero di mensilità che si percepiscono annualmente, ad esempio 14 se si percepisce sia la tredicesima che la quattordicesima. In questo modo si ottiene l'importo netto mensile dal quale, dividendo per 5, è possibile ottenere la rata massima da applicare alla cessione del quinto.

Il calcolo rata da busta paga varia a seconda della finanziaria, ma generalmente si fa in questo modo. Per il calcolo rata da busta paga occorre prendere le ore lavorative previste dal proprio contratto di lavoro e moltiplicarle per la paga oraria. Una volta ottenuto l'importo lordo mensile, questo va moltiplicato per 13 e il risultato va diviso per 12. Dall'importo ottenuto occorre, poi, sottrarre il 27% e dividere il risultato per 5 ottenendo così la rata massima applicabile da busta paga.

Questi metodi per il calcolo rata, in assenza di certificato di stipendio, permettono quindi di conoscere approssimativamente quale possa essere la rata massima in caso di stipula di una cessione del quinto. Va detto, però, che la rata che poi verrà applicata alla cessione del quinto sarà influenzata anche da altri fattori quali il tfr maturato e il prodotto di cessione del quinto concedibile.

4Credit è un servizio di 4Business srl a socio unico
Via Plauto 1/A, 42124 Reggio Emilia - P. IVA 06478150961 - Tel. 0522/501400 - Mail: direzione@4credit.it
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

4Business srl a socio unico è un mediatore del credito regolarmente iscritto all'albo OAM al n. M359
iscritta alla Sezione E del RUI - IVASS con n. 000500614
N. ROC 29364 - N. procedimento 1071570