Ottengo il Mio Prestito!

Conteggio estintivo: tempi e obblighi delle banche

Il conteggio estintivo è il documento che certifica lo stato di saldo di un finanziamento, sottolineando il debito già pagato e quello ancora rimanente da pagare.

Le banche hanno l’obbligo di rilasciare il conteggio estintivo? Se sì, qual è il tempo massimo perché siano obbligate ad inviarlo?

Questa domanda, ultimamente, ci viene posta molto spesso. Partiamo dal presupposto che una delle caratteristiche del conteggio estintivo è proprio l’obbligatorietà del suo rilascio.

Da qui possiamo ampliare il discorso e verificare modalità per richiederlo, tempistiche e a quali altri obblighi devono adempiere gli istituti di credito con i quali il rapporto di finanziamento è stato sottoscritto.

Se hai bisogno di aiuto per ottenere questo documento, perché stai valutando di rinnovare la cessione del quinto con un altro istituto o più semplicemente vuoi sapere se questa soluzione potrebbe essere conveniente per te, contattaci:

I servizi di consulenza di 4Credit sono gratuiti e senza impegno: ottieni tutto il supporto che cerchi e i preventivi per le migliori proposte di finanziamento studiate su misura per te.

Cos’è il conteggio estintivo

Il conteggio estintivo è un documento ufficiale emesso dall’istituto di credito relativamente ad un contratto di finanziamento.

Come il nome lascia intuire, si tratta di un resoconto utile a determinare l’importo necessario per estinguere il debito in corso.

Solitamente viene richiesto per un mutuo (per un’estinzione anticipata o in caso di surroga) o per la cessione del quinto (in caso di rinnovo).

Il conteggio estintivo è composto da due sezioni principali:

  • conteggio delle somme ancora dovute
  • istruzioni bancarie per il versamento

All’interno del conteggio estintivo viene fatto un saldo su eventuali costi dovuti per la chiusura anticipata del debito (se sono presenti penali, queste non possono per legge superare l’1% del capitale da versare) e interessi residui o da scontare.

Dal momento che gli interessi vengono calcolati su base temporale, l’importo totale del conteggio estintivo ha una scadenza, riportata chiaramente all’interno del documento stesso. Ovviamente superato questo termine è possibile chiedere un ricalcolo.

Richiesta conteggio estintivo e cessione del quinto

Come ben sappiamo, la cessione del quinto è un diritto del dipendente, diritto sancito dalla legge 180 del 1950.

Questa stessa legge, all’articolo 39, parla del rinnovo della cessione del quinto e ne stabilisce i tempi.

Di conseguenza anche il rinnovo della cessione del quinto è un diritto di legge, ma spesso i nostri utenti ci scrivono chiedendo se la finanziaria o la banca abbia l’obbligo di rilasciare il conteggio estintivo.

Le testimonianze più frequenti ci parlano di istituti di credito che, una volta ricevuta la richiesta, non lo rilasciano oppure lo rilasciano in tempi eccessivamente lunghi.

Una volta per tutte, dunque, rispondiamo a questo quesito: gli istituti di credito hanno l’obbligo di rilasciare il conteggio estintivo per permettere al cliente di rinnovare la cessione del quinto secondo i termini di legge.

Lo stesso vale ovviamente in caso di surroga del mutuo, così come se l’intenzione del richiedente è semplicemente quella di estinguere in maniera anticipata il debito.

Conteggio estintivo tempi di rilascio

La tempistica massima affinché il conteggio estintivo venga rilasciato dall’istituto di credito è di 10 giorni.

Cosa si può, però, fare se la banca o la finanziaria si rifiuta di rilasciare il conteggio estintivo?

Fermo restando che, come abbiamo detto, la legge impone all’istituto di credito di rilasciare questo documento, si può procedere con un sollecito del rilascio del conteggio estintivo.

Tale sollecito può essere formalizzato con una raccomandata con ricevuta di ritorno, intimando l’istituto di credito a rilasciare il conteggio estintivo.

All’interno della richiesta è importante appellarsi al D.P.R. n. 895 del 1950 che, all’articolo 17, evidenzia proprio l’obbligatorietà del rilascio del conteggio estintivo, e stabilisce il limite massimo di 10 giorni per la consegna a partire dalla data di richiesta.

Difficilmente, a questo punto, l’istituto ignorerà la tua richiesta. Una volta richiesto e ottenuto il conteggio estintivo secondo i termini stabiliti dalla legge potrai procedere con il rinnovo della cessione del quinto.

Conteggi estintivi: ti aiutiamo noi

Se hai intenzione di rinnovare la cessione del quinto e non sai come muoverti per chiedere i documenti necessari al tuo datore di lavoro o all’INPS, 4Credit è a tua completa disposizione.

Rivolgendoti a noi non solo otterrai completo supporto per le pratiche amministrative ma avrai l’opportunità di scoprire le soluzioni di finanziamento più convenienti per te.

Anche se ti sei già informato con una banca o con una finanziaria, infatti, non è detto che la proposta che hai ricevuto sia la migliore che puoi ottenere.

Lavorando come broker registrato, 4Credit può fare riferimento ad una vasta rete di istituti di credito, ognuno in grado di offrire condizioni vantaggiose per determinate categorie.

Analizzando il tuo profilo e le tue necessità, quindi, potremo trovare le proposte di rinnovo cessione del quinto più convenienti in termini di costi, liquidità ottenibile e durata del finanziamento.

Richiedi subito il tuo preventivo:

Siamo operativi in tutta Italia: i nostri servizi sono sempre gratuiti e senza impegno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

9 commenti su “Conteggio estintivo: tempi e obblighi delle banche

  1. Se la finanziaria con la quale abbiamo preso il prestito non rispetta la tempistica dei 10 giorni e continua a temporeggiare e non rilascia i conteggi per l’estinzione anticipata? Come dobbiamo comportarci ? A me sta succedendo con la Dinamica Retile

    Rispondi
    • Marco buongiorno,
      spero che questa finanziaria abbia rilasciato i documenti richiesti; ci tenga aggiornati.

  2. Cosa succede se L istituto di credito a cui è stato chiesto tale conteggio, si sì fiuta di farlo per la data da me richiesta? Cioè dicono che nn possono farlo per quella data

    Rispondi
    • Paola buongiorno,
      il conteggio dovrà essere emesso sicuramente; cosa cambia se lo riceve oggi o tra qualche giorno?

  3. Cosa succede se anche ricorrendo al dpr 895 la finanziaria non rilascia il conteggio estintivo entro 10 giorni? Si deve procedere a sporgere denuncia presso le forze dell’ordine?
    Grazie

    Rispondi
    • Buonasera Juri, la finanziaria appunto per legge è obbligata a emettere conteggio estintivo nel giro di 10 giorni lavorativi, qualora non lo facesse potreste sollecitare dicendo che qualora non avrete riscontro sarà vostra premura procedere per vie legali…. Ci tenga aggiornati
      Restiamo a sua completa disposizione
      Distinti Saluti
      4Credit

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp