Miglior Prestito Personale TAN da 2,75%

Ottengo il Mio Prestito!

I prestiti personali online proposti da 4Credit ti permettono di raggiungere il tuo obiettivo in modo facile, veloce e sicuro.

  • Puoi richiedere fino a 30.000 euro
  • Puoi scegliere la durata di rimborso da 24 a 120 mesi
  • Puoi ottenere liquidità velocemente

Con 4Credit puoi verificare la convenienza dei nostri prestiti personali online comodamente da casa per la realizzazione dei tuoi progetti:

  • Acquistare l’auto
  • Acquistare la moto
  • Organizzare un viaggio o una vacanza
  • Consolidare finanziamenti che hai in corso

Hai una domanda? 4Credit risponde! Se le informazioni qui presenti non ti saranno sufficienti, scrivi un commento nello spazio riservato (in fondo alla pagina); in modo assolutamente gratuito risponderemo tempestivamente ad ogni tuo quesito.

Prestiti Personali: cosa sono?

Il prestito personale indica essenzialmente la cessione di una somma di denaro che ha come vincolo la restituzione del capitale in misura uguale o maggiore.

È un contratto che rientra nella categoria del prestito non finalizzato: ciò significa che non dovrai specificare l’utilizzo che farai del denaro che richiedi, i soldi che otterrai non devono obbligatoriamente essere finalizzati all’acquisto di un bene o di un servizio specifico.

Gli attori che compaiono in un prestito personale sono:

  • Soggetto finanziatore (Istituto che erogherà il denaro)
  • Consumatore (il richiedente del finanziamento)
  • In alcuni casi entra in gioco anche l’intermediario del credito o broker, che mette in comunicazione i precedenti due attori

Prestiti Personali: Quale Scegliere?

Qual è il prestito personale con tasso più basso? Di sicuro il finanziamento che risponde meglio alle tue esigenze e il più adatto alle tue necessità. Di soluzioni ce ne sono parecchie (vedi per esempio Findomestic, Agos, Compass), ma come orientarsi in questa complessa rete di tassi e preventivi?

Tre sono le caratteristiche che il contratto più vantaggioso deve avere:

  • Chiarezza
  • Trasparenza
  • Convenienza

Ritrovare questi tre aspetti in un mondo finanziario ricco di varie proposte ti darà la possibilità di riconoscere concretamente un’opportunità e di sottoscrivere un impegno nella massima sicurezza.

Affidati alla nostra società, che opera nel mercato finanziario da circa 18 anni; richiedi un preventivo gratuito ed un nostro operatore ti ricontatterà senza impegno.

Miglior Prestito Personale

Di sicuro il finanziamento giusto è quello che ti dà ciò che vuoi: la miglior offerta alle migliori condizioni. Per stabilire questo devi però valutare diversi dettagli prima di firmare, ed in particolare bisogna esaminare attentamente tutte le spese accessorie.

Ecco di seguito i costi a cui devi prestare attenzione in generale:

  • Il Tan (tasso nominale annuo): più il tan è basso, più conveniente sarà la rata
  • Le spese d’istruttoria
  • L’imposta di bollo/sostitutiva sul contratto
  • Le spese di incasso o gestione rata
  • Le spese di chiusura pratica
  • Il costo delle comunicazioni periodiche
  • L’eventuale costo di un’assicurazione

Sarà a questo punto il Taeg (tasso annuo effettivo globale) a dirti il costo reale del tuo prestito. Questo perché il Taeg è dato dalla somma del Tan più tutte le spese accessorie.

Prestiti Personali: Dove Conviene?

Il tuo obiettivo, come quello di ogni cliente, è scegliere il miglior finanziamento senza avere delle fregature e per farlo devi rivolgerti al personale o agli enti giusti.

Per scegliere l’operatore adatto a te in campo finanziario ed il contratto più vantaggioso dovrai sempre controllare i seguenti punti:

  • L’agente Finanziario o il mediatore creditizio a cui ti affidi deve essere regolarmente iscritto nei registri predisposti dell’OAM (Organismo degli Agenti e dei Mediatori)
  • Richiedi sempre il Secci, cioè il modulo europeo informazioni europee di base sul credito ai consumatori
  • Visiona i tassi medi dell’operazione di prestito confrontandoli con il tasso usuraio rilasciato ogni tre mesi da Banca d’Italia
  • Le eventuali spese di consulenza o mediazione creditizia devono esserti comunicate prima e devono risultare sul contratto
  • Diffida da chi chiede il pagamento anticipato di un compenso. Sarebbe un comportamento scorretto e illecito
  • Leggi bene il contratto e chiedine una copia prima di firmare

La decisione adesso tocca a te, tante sono le opzioni: Banche, Finanziarie ed Intermediari del credito, ma la scelta è unicamente tua.

Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno verrai ricontattato in pochi istanti.

Prestiti Personali: Calcolo Rata

Per calcolare la quota mensile del tuo finanziamento ci sono pochi e semplici passaggi da mettere in atto. Diversi sono i simulatori di rate che in qualche click ti danno un esito, ma si tratterà di un risultato fittizio e troppo superficiale.

Allora come calcolare la rata del tuo prestito?

Per capire quale può essere la rata reale del tuo finanziamento basteranno alcune semplici informazioni:

  • La somma richiesta
  • La durata di rimborso
  • Il reddito mensile netto
  • I dati anagrafici

Con 4Credit non devi preoccuparti di altro.

Prestiti Personali: Requisiti

Prima di concedere un credito, qualsiasi banca o finanziaria verificherà che vengano rispettati dal richiedente determinati criteri specifici.

Se da un lato ci sei tu, consumatore che vorrebbe il prestito personale a tasso zero, o comunque il prestito personale più conveniente al miglior tasso, dall’altro lato c’è un Istituto che vuole un cliente affidabile.

In linea di massima i requisiti per ottenere un finanziamento sono:

  • L’età che deve essere compresa tra i 18 e i 70 anni (anche se per alcuni istituti è possibile ottenerli con un limite di età più alto)
  • Reddito dimostrabile tramite documentazione (buste paga o apposita dichiarazione dei redditi)
  • Residenza nel territorio italiano
  • Essere titolari di un conto corrente

Se ti rendi conto di soddisfare i parametri finanziari richiesti e hai bisogno di un prestito personale per acquisto casa, di un prestito personale per mobili e arredamento o per qualsiasi altra esigenza, non esitare a richiedere un preventivo gratuito: un operatore ti richiamerà prontamente senza impegno.

Prestiti Personali: Garanzie e Garante

La banca verificherà la tua affidabilità creditizia verificando che il rapporto tra la rata e il tuo reddito non superi il 30%. Una volta controllato questo, interrogherà le centrali rischio (Crif) che registrano qualsiasi tuo mancato pagamento o inadempimento di rate e il risultato sarà determinante per l’esito della tua pratica.

Anche se soddisfi i requisiti minimi potrebbero esserti richieste la firma o la stipula di garanzie accessorie. Quali?

  • Il coobligato: colui che insieme al debitore principale sarà ritenuto obbligato al rimborso; il creditore potrà richiedere la restituzione del debito indifferentemente ad uno o all’altro
  • Il Fideiussore: colui che si obbliga personalmente verso il creditore in maniera solidale; la differenza dal coobligato è che può prestarsi anche solo per una parte del debito e che se dovesse pagare il debito potrebbe rivalersi nei confronti del cliente titolare del finanziamento
  • Un garante: colui che firma ma non con obbligo solidale, cioè il creditore dovrà richiedere la restituzione al debitore principale; in caso di incapacità sarà il garante a rispondere del debito
  • Polizze assicurative: assicurazioni stipulate facoltativamente per il prestito personale che coprono solitamente decessi, malattie, invalidità permanenti e perdita d’impiego.

Hai bisogno di un prestito personale economico e flessibile?

Le possibilità ci sono, ma a questo punto sei consapevole che devi tener conto di tutte le analisi che la banca effettuerà prima di concederti la liquidità e delle eventuali garanzie che potrebbe richiederti.

Se vuoi ricevere un preventivo gratuito e senza impegno non esitare a compilare il modulo presente sul sito con il tuo numero di telefono, un operatore ti ricontatterà in pochi istanti.

Prestiti Personali: Documenti Necessari

Ricorrere a questo tipo di contratto è semplice non solo per la gestione della pratica molto veloce, ma anche perché tu cliente non dovrai ridurti alla ricerca dei documenti che ti verranno richiesti in fase di istruttoria.

La documentazione di un prestito personale da fornire in linea generale è:

  • Documenti d’Identità (carta d’identità o patente e codice fiscale in corso di validità)
  • I cittadini dell’UE ed extracomunitari dovranno fornire anche il certificato di residenza e permesso di soggiorno
  • Documenti reddituali a seconda della categoria:
    • Lavoratori dipendenti:
      • Ultime due buste paga ed eventuale Cud
    • Pensionati:
      • Ultimi due cedolini ed il Modello Obis M
    • Lavoratori Autonomi:
      • Ultima dichiarazione dei redditi (730 oppure modello Unico)
      • Modulo F24
      • Certificato di attribuzione partita Iva
      • Visura camerale (recente al massimo 3 mesi)

Consapevole di tutti i documenti che serviranno, se pensi di avere le carte in regola non esitare a presentare la tua richiesta: i nostri consulenti sono a tua disposizione per un preventivo gratuito e senza impegno.

Prestito Personale Rifiutato Cosa Fare

La tua pratica è stata rifiutata? Pensi che la richiesta di prestito personale sia stata rifiutata perché hai fatto altre richieste? O magari perché hai avuto casi di insolvenza in passato su obblighi non del tutto onorati?

Qualsiasi sia la tua situazione, se il finanziamento ti è stato rifiutato la cosa più saggia è capirne il reale motivo. Non ripresentare domanda prima di un certo periodo di tempo.

Se invece la risposta alle domande iniziali è negativa e vuoi ricevere un preventivo gratuito e senza impegno, compila il modulo che trovi sul sito e verrai subito richiamato.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale: Con soli 250 euro al mese, rimborsabili in 120 rate mensili, puoi ottenere un importo finanziato pari ad euro 25.680,62, TAN 2,3% e TAEG 3,2%. Esempio di prestito con Cessione del Quinto dello stipendio offerto dall'istituto IBL BANCA, a tasso fisso, riferito ad un dipendente statale con 34 anni di età e 10 anni di servizio. 4Business s.r.l. , in qualità di mediatore creditizio, opera in convenzione anche con altri istituti eroganti". Le condizioni riportate negli esempi possono variare in funzione dell'età del cliente, dell'anzianità di servizio, della natura giuridica del suo datore di lavoro, dell'importo richiesto, della durata del finanziamento e, per i dipendenti privati, del TFR disponibile, nonché per l'intervento di un intermediario del credito. L'importo indicato nell'esempio, si intende al lordo di tutte le spese e i costi che saranno trattenuti dall'Istituto erogante al momento della liquidazione. Offerta valida dal 01/04/2022 al 30/06/2022. Il TAEG fisso riportato nell'esempio, oltre che degli interessi pari ad € 3.313,38 è comprensivo dei seguenti costi e spese: commissioni per intermediario finanziario 390,00€, commissioni per intermediario del credito 600,00€, oneri erariali 16€. Il Taeg massimo applicabile 17,75% fino a € 15.000; il taeg applicabile è del 12,77%. La durata del prestito può variare da 24 a 120 mesi. L'importo totale che il cliente restituirà a fine ammortamento, salvo estinzione anticipata, sarà 30.000 €. Salvo accettazione dell'istituto erogante, effettivo titolare del rapporto contrattuale relativo al finanziamento. 4Business s.r.l. è un mediatore creditizio iscritto al n. M359 dell'elenco tenuto dall'Organismo degli Agenti e dei Mediatori. Nello svolgimento della sua attività, 4Business s.r.l. pone in relazione gli istituti di credito o gli intermediari finanziari con la clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma. 4Business s.r.l. agisce quale mediatore creditizio convenzionato con gli istituti eroganti partner. E' possibile prendere visione delle condizioni economiche e contrattuali prima della conclusione del contratto di finanziamento attraverso il modulo "Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori", disponibile sul sito: 4credit.it/trasparenza, oppure presso la sede di 4Business s.r.l. Al fine di gestire le Sue spese in modo responsabile Le ricordiamo, prima di sottoscrivere il contratto, di valutare se le sue entrate mensili sono compatibili con la rata che dovrà pagare e di prendere visione di tutte le condizioni economiche contrattuali, facendo riferimento, per la valutazione della capacità di rimborso e per la visione delle condizioni, al documento Informazioni Europee di base sul credito al consumo (SECCI), entrambi disponibili presso la sede del mediatore del credito.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

59 commenti su “Miglior Prestito Personale TAN da 2,75%

  1. Buongiorno Roberto,
    allora se dovessi fare un finanziamento in concessonaria sul costo dell’auto per esempio di 15000 non me lo rifiuterebbero?

    Rispondi
    • Alessandro buongiorno,
      si, credo proprio di si. Ciò non toglie che può tentare, ma a mio parere non sussistono i presupposti.

  2. Buongiorno Roberto,
    in riferimento a quando mi scade il prestito degli 83 euro avendolo fatto a giugno 2020 mi scadrà nel 2027 in quanto l’ho fatto per 7 anni. E io volevo fare un prestito dove chiudevo quello + acquisto auto

    Rispondi
    • Alessandro buongiorno,
      purtroppo non credo ci siano i presupposti per richiedere un nuovo prestito. L’esposizione mensile è elevata e l’ultimo finanziamento è stato acceso solo un anno fa per totali 7 anni. Anche se pagato regolarmente, lo stipendio netto residuo, decurtata cessione, delega i prestito, è molto basso, quindi senza una seconda firma non credo riuscirà a ottenere il consolidamento prestito più liquidità.

  3. Ciao Roberto, in riferimento alla sua risposta sul sito di mister credit non ci sono altre richieste sono state tutte cancellate dal sistema mistercredit di criff e pertanto mi da affidabilità alta sul loro portale vedo solo il prestito dove pago 83 euro e basta.

    Rispondi
    • Alessandro buongiorno,
      essere buon pagatore gioca a suo vantaggio; purtroppo avendo cessione del quinto, delega e un piccolo prestito, il reddito mensile residuo non è molto alto. Il rischio potrebbe essere quello di un rifiuto per reddito insufficiente.
      Quando scadrà il prestito di 83 euro?

  4. Buongiorno Roberto,
    a me servirebbero 15000 euro per acquisto di un auto e volevo farlo in 120 rate mensili, io avevo già scritto dicendo che io prendo 1283 euro però da aprile 2020 pago una cessione del quinto + delega e ora in busta come netto prendo 810 e da giugno 2020 pago 83 euro al mese per un piccolo prestito per pagamento avvocato. Io sono iscritto al criff sul loro portale mister credit mettinconto 360 per vedere la mia situazione creditizia e leggo affidabilità alta. Io non posso avere il garante in quanto mia moglie è in cassa integrazione e stà cercando un altro posto di lavoro e quindi io sarei solo. Volevo sapere se ci posso una possibilità di avere il prestito in quanto sono senza auto e stò venendo con un auto in affitto.

    Rispondi
    • Alessandro buongiorno,
      la prima cosa da considerare, nel suo caso, è essere certi che non ci siano in corso altre richieste; accedendo al servizio mister credit, qual’è la situazione?

      Inoltre, oltre al prestito di 83 euro + cessione e delega, ci sono altri finanziamenti attivi?

  5. Buongiorno volevo un informazione il mio contratto indeterminato è partito da inizio luglio volevo sapere se riesco ad avere un finanziamento? Oltre la segnalazione crif che purtroppo mi si cancella fra circa 24 mesi.

    Rispondi
    • Giusy buongiorno,
      dobbiamo attendere minimo 6 mesi dalla data di assunzione, quindi possiamo aggiornarci verso fine anno.

  6. Buonasera Roberto volevo un informazione siccome senza garante per via che ho una cessione del quinto + delega inziata ad aprile 2020 e un piccolo prestito di 4000 euro non mi concendono ne prestito e ne un finanziamento per acquisto auto nuova o usata e nemmeno a nolleggio a lungo termine, il problema della mia compagna che lei potrebbe farmi da garante però la ditta dove lavora paga gli stipendi in modo anomalo nel senso che il 4 giugno la ditta ha pagato lo stipendio di aprile e quindi le sue ultime due buste paga sono marzo e aprile invece le mie sono aprile e maggio che lavoro in una scuola. Secondo lei dando queste buste paga della mia compagna accetterebbero per farmi da garante?

    Rispondi
    • Alessandro buongiorno,
      si potrebbe provare a procedere con le buste paga della compagna ma per prima cosa:
      – attenda minimo 90 giorni dalla data dell’ultimo rifiuto
      – non proceda con la stessa finanziaria che le ha già negato il prestito
      – si assicuri che lei e la sua compagna non siete segnalati in banca dati per ritardi di pagamento

    • Alexander buongiorno,
      per parlare con un nostro consulente, compili il modulo di richiesta informazioni presente sul sito; entro pochi minuti un collega la chiamerà dal numero 0522501400.

  7. Buonasera,
    Ho appena ricevuto da una finanziaria un rifiuto a concedermi un prestito personale, ho chiesto le motivazioni ma non ho avuto risposta; nella mia vita ho estinto regolarmente un mutuo e un prestito senza mai saltare una rata e ora non ho nulla in essere, non mi spiego il rifiuto…ora cosa posso fare? Ho qualche possibilità di ottenere altro? La cessione del quinto credo non sia possibile perché lavoro in una azienda con meno di 16 dipendenti. Mi occorrerebbero 20000 euro, ho 40 anni

    Rispondi
    • Chiara buongiorno,
      è possibile accogliere la sua richiesta.
      Per una valutazione gratuita e senza impegno la invito a compilare il modulo richiesta informazioni presente sul nostro sito. Un consulente la contatterà in tempo reale e approfondita la sua posizione le calcolerà un preventivo.

  8. Buongiorno.
    Vorrei richiedere un prestito per affrontare le spese nel frattempo che la mia ditta individuale è bloccata per il decreto.
    Avendo già finanziamenti in corso che pago regolarmente e non avendo segnalazioni negative è possibile averlo con il vostro istituto?
    Grazie.
    Cordiali saluti.

    Rispondi
    • Federico buongiorno,
      darle una conferma senza conoscere nel dettaglio la sua posizione è una richiesta eccessiva; quello che posso anticiparle è che possiamo considerare la sua richiesta a condizione che i finanziamenti in corso, come già lei anticipa nel commento, sono regolarmente pagati senza nessun tipo di ritardo.

      Bisognerà inoltre considerare il reddito mensile percepito e il monte debiti in corso. Una soluzione potrebbe essere il consolidamento debiti.

  9. Salve sono Claudio Marcelli, io sto costituendo una piccola società. Avrei necessità di un piccolo prestito avallato da mia madre Moretti Maria Grazia è anche da Marcelli Alessandro mio Fratello che ha un’immobile libero di €500.00. I codici fiscali sono
    **************** Mio
    ****************. Mio fratello
    ****************. Mamma

    Se possibile online che è più rapido?
    Grazie

    Rispondi
  10. Salve ho un problema con una finanziaria per un prestito preso nel 2010 poi purtroppo persi il lavoro, c era la firma di avallo della mia ex moglie ed ora stanno per pignorare il suo stipendio. Io ho ricominciato ora a lavorare per una azienda ho finito il tempo di prova e credo che dall anno prossimo sarò regolarmente assunto, ho già consegnato i documenti per l assunzione. Ho una soluzione?

    Rispondi
    • Claudio buongiorno,
      lei vorrebbe pagare il debito evitando il pignoramento a nome della sua ex moglie?

    • Luca buongiorno,
      teoricamente si, è possibile. Tenga conto che prima di procedere con un consolido, le consiglio di pagare minimo 12 rate rispetto all’ultimo finanziamento acceso. Inoltre, considerati gli impegni in corso, una seconda firma a garanzia potrà agevolare l’esito positivo della richiesta.

  11. Buonasera un informazione,domanda vorrei fare un consolidamento con liquidità importo 30000,ho 2 finanziamenti in essere uno con rata da 309 e uno rata 64 che vorrei riunire con uno nuovo in 120 mesi,poi ho mutuo da 405 euro, stipendio mensile 1800 ,è fattibile qualche soluzione,LAVORO tempo indeterminato in una ditta individuale con 5 dipendenti, attendo risposta cordiali saluti

    Rispondi
  12. Buongiorno,

    scrivo da parte di un azienda che installa impianti fotovoltaici, volevo chiedere se siete interessati ad una collaborazione, per assistere i nostri clienti che vogliono fare questo investimento

    Rispondi
  13. Ho cessione e deleghe non rinnovabili sia io che mia moglie e due prestiti personali da estinguere ed ottenere eventuale modesta liquidità. Crif pulito, puntuale nei pagamenti pur essendo caricato. Cosa potete fare? Se come credo non possiate estinguere i due prestiti personali ammontano entrambi ad €. 21500, e lasciarmi liquidità, vi prego di ritenere la richiesta non fattibile da subito per evitare di darmi speranze non realizzabili. Resto in attesa. Saluti

    Rispondi
    • Stefano buongiorno,
      non potendo rinnovare la cessione del quinto sua e di sua moglie, le due soluzioni possibili sono:
      1. considerare il consolidamento debiti (per questa ipotesi le consiglio di contattare direttamente la società finanziaria con cui ha in essere i prestiti considerato che sono rimborsati regolarmente)
      2. la delega di pagamento, una seconda trattenuta sullo stipendio (prima di prendere in esame questa opportunità, appuri che la sua, o quella di sua moglie, amministrazione è favorevole a una seconda trattenuta in busta paga.

  14. buona sera o il prospetto della crif con questi dati prestito personale estinto
    data inizio 29.08.2011
    data fine 20.12.2016 rate con ritardo .7.questa e la prima segnalazione
    seconda segnalazione carta di credito estinto
    data inizio 03/03.2009
    data fine 20.12.2016 altre segnalazione 000000000——c
    per cortesia vorrei sapere quando si viene cancellati della crif grazie mille

    Rispondi
  15. buona sera sono segnalato crft.fino a dicembre 2019 che scadano 36 mesi.
    il 5 pensione e impegnato posso avere un prestito personale con una rata euro 130

    Rispondi
    • Antonino buongiorno,
      fino a quando sarà presente la segnalazione non sarà possibile ottenere un finanziamento diverso dalla cessione del quinto. Quest’ultima non è rinnovabile?

  16. Salve sono ilario casadonte ho un contratto a tempo indeterminato con 1350 euro al mese mi servono 7000 euro rimborsabili in 48 mesi è possibile? ?

    Rispondi
    • Ilario buonasera,
      teoricamente si. Ha già fatto richiesta di preventivo gratuito sul nostro sito?

  17. Salve ho 3 carte di credito per il quale mensilmente ovviamente ho 3 rate, volevo sapere se con il prestito di consolidamento fosse possibile estinguere il debito totale delle carte e revocarle. Il problema è che non so quantificare quanto effettivamente serva come liquidità per estinguerle, 1. 7000 2. 5000 3. 3.900, queste sono le somme delle carte utilizzate, cosi da eliminare le carte e pagare una sola rata. Grazie per l’eventuale risposta e possibilita. Non ho finanziamenti e nemmeno cessione del quinto, dipendente a tempo indeterminato da 13 anni azienda privata con piu di 1300 dipendenti

    Rispondi
    • Michele buongiorno,
      si, è possibile valutare un prestito consolidamento debiti. Per quantificare l’esatto importo da saldare, bisognerà richiedere i conteggi estintivi ai vari istituti di credito. È il documento che attesta quanto ancora versare e le coordinate iban su cui effettuare il bonifico.

      Se vuole, senza impegno, possiamo metterla in contatto con un collega per un preventivo gratuito e senza impegno.

    • Gentile Roberto, come possiamo fare per essere contattato da un collega? Non vorrei lasciare il mio numero telefonico qui in bacheca, privatamente?

  18. Ho bisogno di un prestito.sono segnalato come cattivo pagatore e le agenzie che fanno prestiti a cattivi pagatori mi dicono che la ditta x cui lavoro ha meno di 15 dipendenti oppure che le associazioni non non concedono prestiti a operai edili ..ce qualche speranza che io riesca mai ad avere un prestito?

    Rispondi
  19. Grazie della risposta. Non ho nessuno che può mettermi la seconda firma. Ho chiesto un preventivo di cessione del Quinto Agos ma la ragazza della finanziaria mi ha detto che non poteva aiutarmi visto che lavoro in una ditta con pochi dipendenti. In definitiva non potrò mai avere un prestito…assurdo

    Rispondi
    • Luca buongiorno,
      si, con il prestito personale troverà difficoltà, ma per quanto riguarda il quinto esiste qualche soluzione. Per dipendenti di piccole aziende infatti si può valutare o la cessione del quinto o un prestito cambializzato. Quest’ultimo è analogo al quinto in quanto prevede il rimborso delle rate tramite busta paga.

      Per maggiori dettagli ci contatti.

      Distinti saluti
      4Credit

    • Luca buongiorno,
      come mai? Quali sono le motivazioni che limitano questa possibilità?

      Distinti saluti
      4Credit

    • Luca buongiorno,
      per la maggior parte degli istituti di credito la storicità nelle banche dati è un fattore determinante per l’analisi positiva della pratica di finanziamento. Chi non ha mai fatto prestiti, così detto non censito o nullo in banca dati, incontrerà difficoltà eccetto il caso in cui:
      – richieda un prestito con l’avallo di un valido garante (quest’ultimo già censito come buon pagatore e non eccessivamente indebitato)
      – se a firma singola, potrà valutare un finanziamento tramite cessione del quinto.

      Per qualsiasi altra domanda siamo a sua completa disposizione.

      Distinti saluti
      4Credit

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp