Garante Prestito Personale: Responsabilità?

Garante Prestito Personale: Responsabilità e opportunità per chi firma una fidejussine di garanzia.

In questo articolo vi forniremo tutte le informazioni necessarie per una maggiore e completa informazione riguardo la firma di garanzia per un finanziamento o un mutuo. I temi trattati sono:

  1. responsabilità del garante
  2. quando deve intervenire
  3. come ottenere nuova liquidità tramite un finanziamento, se quello in corso non viene regolarmente rimborsato
  4. come verificare se si è segnalati in Crif
  5. recupero crediti: come gestire la questione
  6. svincolo della firma di garanzia, quando è possibile

La firma di garante nel prestito personale è un azione da valutare in modo molto scrupoloso. Chi firma da garante per un prestito personale o in generale nei finanziamenti è vincolato per tutta la durata dello stesso; proprio per questo il garante dovrà preoccuparsi:

  • che il prestito personale sia pagato con regolarità mese dopo mese
  • di pagare le rate, nel caso in cui il richiedente del prestito personale non ne sia in grado.

Spesso il garante di un prestito personale sottovaluta questi due aspetti, in particolar modo non richiede aggiornamenti al richiedente del prestito personale circa l’andamento del regolare ammortamento del finanziamento. Diverse volte i nostri lettori ci hanno scritto sul blog “ho firmato da garante ad un amico, non mi ha avvisato che non stava più pagando le rate di un prestito personale, ma non lo ha fatto neanche la finanziaria…adesso mi trovo segnalato in Crif“.

La finanziaria che ha erogato il prestito personale non avvisa il garante del mancato pagamento o ritardo di pagamento delle rate del finanziamento; è una responsabilità dello stesso garante di appurare la puntualità del pagamento delle rate del prestito personale. Nel caso in cui il richiedente del finanziamento non fosse più disposto, per scelta o per disponibilità, a pagare le rate del prestito personale, il garante dovrà per tutta la durata dell’ammortamento, far fronte al pagamento delle rate. Al garante rimane il diritto di rivalsa sul richiedente del prestito personale in base a quanto stabilito dal codice civile, precisamente agli artt. 1950 – 1951 – 1952 – 2871.

Garante Prestito Personale: Quando deve intervenire?

Come detto poc’anzi, il garante ha la responsabilità di verificare il regolare ammortamento del finanziamento in essere ed, in caso di inadempienza del primo richiedente, dovrà intervenire, entro la scadenza prevista dal contratto di prestito, a pagare le singole rate. Questo dovrà perdurare, se fosse necessario, per tutta la durata del finanziamento. In poche parole il garante deve assicurare alla finanziaria o alla banca la piena solvibilità, nel rispetto dell’accordo sottoscritto.

Nel caso in cui il garante paghi una o più rate, se lo riterrà necessario, potrà richiedere al primo richiedente la restituzione della o delle somme anticipate. La finanziaria o banca non entrerà nel merito di questa decisione, ne si preoccuperà di avvisare il garante di eventuale morosità del primo richiedente.

Garante Prestito Personale: Quando viene segnalato?

Se un finanziamento o mutuo non viene pagato alla scadenza mensile prevista dal piano di ammortamento, tutte le persone coinvolte nel prestito saranno segnalate nelle banche dati (Crif, Experian, CTC) come cattivi pagatori. Questa segnalazione impatterà anche sul garante che potrà risultare iscritto in queste black list per una responsabilità indiretta. Come vedremo nei prossimi punti, essere segnalati come cattivo pagatore può ridurre le possibilità di accesso al credito.

Garante Prestito Personale: Se il prestito personale non viene pagato, posso ottenere un nuovo finanziamento?

Per chi è segnalato come cattivo pagatore esiste la possibilità di ottenere nuova liquidità; questa soluzione è rivolta ai soli lavoratori dipendenti assunti con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati. Con 4Credit, anche se segnalato, ottieni un nuovo finanziamento anche in presenza di queste segnalazioni. Per maggiori dettagli circa l’offerta e le condizioni, contattaci adesso.

E’ sufficiente compilare le poche informazioni presenti nel modulo di contatto; entro 24 ore un nostro esperto si metterà in contatto diretto con te per verificare la concreta possibilità di soddisfare le tue esigenze di denaro. La richiesta è gratuita e senza impegno; i tuoi dati, trattati nel rispetto delle normative vigenti in materia di privacy, non saranno segnalate alle banche dati creditizie come Crif ed Experian.

Avrai un consulente personale che ti seguirà passo passo, fino all’erogazione del tuo nuovo finanziamento. Con lui potrai concordare anche una consulenza a domicilio. Scopri adesso i nostri vantaggi!

Garante Prestito Personale: Come verificare se sono segnalato?

Di seguito riportiamo un link di un nostro articolo nel quale forniamo diverse informazioni relative a questo tema (come accedere alle banche dati creditizie). Verificare l’effettiva segnalazione nelle banche dati è di certo una certificazione rispetto il proprio profilo creditizio nelle banche dati. Essendo una possibile penalizzazione rispetto alla possibilità di ottenere un nuovo prestito personale. consigliamo, qualora esistessero dubbi, di appurare la propria posizione.

Garante Prestito Personale: Come gestire il recupero crediti?

Quando un finanziamento o mutuo non viene pagato, anche al garante tocca sopportare le pressioni delle società di recupero crediti. Queste, avendo acquisito il credito o semplicemente essendo incaricate dal creditore (sia una finanziaria o una banca), si attivano in ogni modo al fine di recuperare il credito non pagato regolarmente. In questi casi, se il primo richiedente non può o non vuole saldare il debito ancora in essere, il garante dovrà intervenire in tal senso onde evitare eventuali ripercussioni che potrebbero arrivare fino al pignoramento del reddito o di altri beni fino al recupero del totale credito.

Il garante infatti è responsabile di tutta la somma ancora da rimborsare alla finanziaria o banca, non di una parte. Nel caso in cui intervenga per una somma o per tutto i debito, il garante potrà agire nei confronti del richiedente al fine di ottenere la restituzione del credito anticipato. Quindi se ad esempio Mario ottiene un finanziamento dalla società finanziaria ABC e Luca firma da garante, nel caso in cui Mario (richiedente) non paghi le rate, Luca (garante) dovrà rimborsare il debito non saldato. Successivamente Luca (garante) potrà agire legalmente nei confronti di Mario (richiedente) al fine di ottenere la restituzione della somma anticipata.

Garante Prestito Personale: Posso svincolare la mia firma dal finanziamento?

Diversi nostri lettori ci chiedono se possono chiedere ed ottenere lo svincolo della propria firma. Analizziamo le due casistiche:

  1. finanziamento in regolare ammortamento: le possibilità in questo caso sono maggiori, ma logicamente la finanziaria o la banca cercherà di mantenere le proprie garanzie al 100%, quindi non sarà semplice e scontanto ottenere lo svincolo. Questa possibilità si può concretizzare maggiormente se il finanziamento in oggetto è vicino alla fine ammortamento o se il richiedente sostituisce la firma del garante con una terza persona altrettanto affidabile. Potrebbe essere anche valutata questa condizione nel caso in cui il richiedente metta a disposizione una somma di denaro.
  2. finanziamento con irregolarità: in questo caso ovviamente le possibilità sono ridotte. Il creditore, certo delle difficoltà nel rimborso regolare, cercherà di mantenere tutte le sue sicurezze. Potrebbe accettare se il garante offrisse una somma, anche parziale, a saldo del debito. Questo può verificaresi quando un debito non pagato da diverso tempo, quindi tecnicamente all’incaglio/sofferenza, crea difficoltà anche al creditore o quando lo stesso ha ceduto il contratto ad una società di recupero crediti. Il garante può offrire una somma inferiore rispetto al debito residuo, proponendo un’offerta saldo e stralcio.

Se hai una domanda, qui sotto hai la possibilità di scriverci il tuo quesito. Il box è in fondo alla pagina; prima troverai commenti di altri nostri lettori.

Hai bisogno di nuova liquidità? Scegli 4Credit:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

106 commenti su “Garante Prestito Personale: Responsabilità?

  1. Buon pomeriggio, il mio compagno ha fatto da garante al figlio per una macchina, se il figlio non paga il padre dovrà subentrare al saldo della rata, vorrei sapere anche se la rata viene pagata dal padre il figlio comunque risulta un cattivo pagatore?

    Rispondi
    • Simonetta buongiorno,
      se il figlio non dovesse pagare è responsabilità del padre pagare le rate. Tenga conto che:
      1 la finanziaria non avviserà il suo compagno se le rate ogni mese vengono o non vengono pagate; dovrà informarsi lui ogni mese
      2 nel caso in cui il figlio non dovesse rimborsare l’importo mensile dovuto all’istituto erogante, e se il suo compagno non dovesse versare tempestivamente tale somma, la segnalazione di cattivo pagatore impatterà su entrambi

  2. Buongiorno, mia moglie (in separazione dei beni), vorrebbe acquistare un appartamento come prima casa, ma tanti anni fà fece da garante per un prestito di una Srl del fratello. Questo prestito non fù mai pagato, la banca è riuscita a prelevare 1/5 dello stipendio al fratello e nulla a lei perchè si licenziò poco dopo la sentenza del giudice. Acquistando ora a distanza di 10 anni l’appartamento, potrebbe l’istituto di credito fare rivalsa e pignorare la casa?
    I soldi della comprevendita saranno erogati dal mio conto corrente.

    Rispondi
    • Manolo buongiorno,
      se il debito pregresso non è stato ancora regolarizzato, il creditore (banca) potrebbe agire per rientrare delle somme non ancora sanate.

  3. Buongiorno, il mio quesito è il seguente:
    Santander per un prestito personale oltre all’assicurazione a chiesto la figura del garante per acquisto autoveicolo a persona con lavoro a tempo indeterminato. Può farlo? Cordiali saluti Vittorio

    Rispondi
    • Vittorio buongiorno,
      si certo, è nelle facoltà decisionali di un istituto decidere se deliberare una pratica a firma singola o con la firma di un garante.

  4. Buongiorno,sono il garante per un finanziaria per l’acquisto di una macchina da parte di mio suocero,,mi ritrovo però la rata da pagare sul mio c/c senza nessun avviso. La domanda è…è una cosa normale..?e soprattutto ,dal contratto stipulato da mio suocero per l acquisto dell autovettura non gli hanno rilasciato nessuna copia del finanziamento. Cosa potrei fare?

    Rispondi
    • Antonio buongiorno,
      forse più che garante avrà firmato come cointestatario del prestito. A ogni modo cosa vorrebbe fare?

  5. Salve buonasera, io ho pagato la metà di un prestito che avevo con il mio ex marito e insieme al mio avvocato ho fatto richiesta di fare tutto ciò per chiudere il tutto. Se il mio ex non paga l altra rimanenza cosa succede? Io ho fatto il possibile per dare almeno la metà della somma equivalente a 12.000lui dovrebbe darne 12.000altri…aspetto un vostro consiglio grazie.

    Rispondi
    • Moira buongiorno,
      se un prestito cointestato, non smetta di pagare le rate nel caso in cui il suo ex marito non rispetterà le scadenze. Quindi se avete firmato entrambi, la banca o finanziaria aspetterà il pagamento, indipendentemente da chi effettuerà il bonifico.

      Se non rispettasse il piano di ammortamento (rate) verrà segnalata come cattiva pagatrice; ciò comporterà grandi difficoltà per l’accesso al credito.

      Anche se il prestito dovesse pagarlo tutto lei, potrà valutare con il legale se sussistono i presupposti per un recupero crediti a favore del suo ex.

      Riepilogando:
      1. chieda evidenza, almeno 5 giorni prima della scadenza della rata mensile, al suo ex marito dell’avvenuto pagamento
      2. qualora ciò non accadesse, si attivi direttamente per il pagamento della scadenza onde evitare una segnalazione in banca dati
      3. per le rate pagate per conto del suo ex marito, qualora sussistessero i presupposti legali, proceda con un azione di recupero crediti.

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp