Ottengo il Mio Prestito!

Cessione del quinto e fondo pensione aperto

Cessione del quinto e fondo pensione aperto: sono incompatibili oppure è possibile ottenere lo stesso il prestito?

Qui troverai:

  • come funziona la cessione del quinto
  • cos’è un fondo pensione chiuso e cos’è un fondo pensione aperto
  • le condizioni necessarie per avviare la pratica di finanziamento

Scopri come puoi gestire il tuo bisogno di liquidità e quali sono i requisiti per richiedere un finanziamento tramite cessione del quinto anche con un fondo pensione aperto.

Nel caso in cui avessi bisogno di una nostra consulenza o volessi ottenere un preventivo gratuito, contattaci adesso: siamo attivi in tutta Italia!

4Credit è una società di mediazione del credito iscritta all’albo OAM n. M359: i nostri servizi sono gratuiti e senza impegno.

Cessione del Quinto e Fondo Pensione Aperto: come funziona?

La cessione del quinto è una forma di credito al consumo che prevede, in caso di inadempienza, ovvero mancato rimborso del debito, che il lavoratore garantisca la restituzione del debito anche con il proprio trattamento di fine rapporto (TFR).

Ciò significa che il prestito si fonda su due garanzie, che agiscono in modo esclusivo e successivo:

  • lo stipendio
  • il TFR

Qualora venisse meno la prima garanzia del rimborso della cessione del quinto, ad esempio in caso di perdita del posto di lavoro, l’istituto di credito potrebbe esigere il versamento del TFR dall’azienda o dal fondo pensione scelto.

Ciò significa che il fondo pensione potrebbe essere costretto a versare alla finanziaria anche l’intero importo del TFR fino a copertura del debito residuo.

Cessione del quinto: tipi di fondo pensione

Ogni lavoratore dipendente ha la facoltà di scegliere in quale Fondo Pensione versare il proprio TFR.

Esistono due tipologie principali di Fondo Pensione TFR:

  • Fondo Pensione TFR chiuso
  • Fondo Pensione TFR aperto

Vediamoli più nel dettaglio, cercando di capire quale sia la scelta più conveniente per il lavoratore.

Cessione del Quinto e Fondo Pensione Chiuso

Per fondo pensione chiuso (o negoziale) si intende ogni fondo pensione destinato a specifiche categorie professionali o a dipendenti di una singola grande azienda.

Tali fondi sono quindi detti “chiusi” proprio perché non aperti a tutti ma a disposizione solamente di una sola categoria di lavoratori. La loro creazione è frutto della contrattazione dei sindacati o delle associazioni di categoria dei lavoratori, generalmente in base ai contratti nazionali di categoria (ad esempio dei lavoratori chimici, tessili, metalmeccanici).

I fondi pensione chiusi possono anche essere legati ad un determinato ambito territoriale, che può essere una provincia autonoma o una regione.

Al momento, in Italia, esistono in totale 26 fondi pensione chiusi e sono:

NOME FONDOSETTORE
Alifondsettore alimentare
Arcolavoratori del legno, arredamento, laterizi e manufatti in cemento
Artifondsettore artigiano
Byblosindustria della carta e del cartone, aziende grafiche e editoriali
Cometaindustria metalmeccanica, della installazione di impianti
CooperlavoroFondo pensione complementare dei lavoratori, Soci e Dipendenti, delle Cooperative di lavoro
Esperosettore scolastico
Concretoindustria del cemento, della calce, del gesso, delle malte e dei materiali di base per le costruzioni
Filcoopaziende cooperative, consorzi agricoli, cooperative di trasformazione dei prodotti agricoli e zootecnici e lavorazione prodotti alimentari
Foncerindustria delle piastrelle di ceramica e di materiali refrattari
Fonchimindustria chimica e farmaceutica
Fondapilavoratori delle piccole medie aziende
FondoPostedipendenti del gruppo Poste Italiane
FondoSanitàmedici
FonteTerziario (Commercio, turismo e servizi)
Laborfondsdipendenti, pubblici e privati, che operano sul territorio della Regione Trentino Alto Adige/Südtirol
Prevaerlavoratori aeroportuali
Prevedilavoratori edili
Previbanksettore del credito
PrevidocDottori Commercialisti
Previmodatessile, abbigliamento, calzature e altri settori del sistema moda
Priamoservizi di trasporto pubblico
Siriolavoratori dei Ministeri, Epne, PCM, ENAC, CNEL
Solidarietà Venetolavoratori dell’industria e dell’artigianato delle imprese operanti nel Veneto
Telemacoaziende di telecomunicazione
Previprofstudi professionali

Nel caso in cui si scelga di destinare i propri risparmi ad un fondo pensione chiuso bisogna però aspettare 3 anni (o anche 5 se il fondo è stato appena costituito) per poter effettuare il passaggio ad fondo aperto.

Cessione del Quinto e Fondo Pensione Aperto

Il fondo pensione aperto è un fondo creato e gestito da banche, assicurazioni, Società di gestione risparmi o Società di intermediazione mobiliare.

L’adesione può avvenire in forma individuale o, se il Regolamento del Fondo lo consente, su base collettiva. In quest’ultimo caso si è in presenza di un accordo tra il Fondo e l’azienda, relativo alle modalità e ai termini di adesione dei dipendenti.

Dal punto di vista del credito, cioè il settore di nostra competenza, questi fondi presentano difficoltà maggiori dal punto di vista della finanziabilità.

Parlando di cessione del quinto, infatti, un fondo aperto potrebbe essere valutato diversamente dalla compagnia rispetto ad un fondo chiuso e ciò potrebbe tradursi in un esito negativo della tua richiesta.

Usiamo il condizionale proprio perché l’esito dipende fondamentalmente dall’istituto al quale rivolgerai la tua richiesta. Esiste un modo per sapere a priori quale compagnia è più propensa a concederti il finanziamento richiesto, senza che la tua richiesta venga registrata al CRIF?

La soluzione si chiama 4Credit: vediamo perché.

Cessione del Quinto: a quale fondo affidare il TFR?

La scelta del fondo pensione per chi decide di contrarre una Cessione del quinto è molto importante.

Essendo il TFR una delle garanzie della cessione del quinto, anche il fondo pensione in cui esso viene accantonato viene valutato dalla finanziaria in fase di istruttoria della richiesta di cessione del quinto.

Tra le due tipologie di fondi è consigliabile optare per il fondo pensione chiuso, ovvero per il fondo della categoria di lavoratori a cui si appartiene.

Ciò perché alcuni fondi pensione aperti non sono escutibili, ovvero il fondo non provvede a versare il TFR alla finanziaria qualora sia necessario.

Qual è il significato di escutibile?

Da definizione: “iniziare un’azione legale contro un debitore”; se un fondo non è escutibile, quindi, l’istituto di credito non potrà far valere alcun diritto sul TFR accantonato al suo interno.

Se la finanziaria non può considerare il TFR presente nel fondo come garanzia in caso di necessità, il dipendente potrebbe non riuscire ad ottenere la somma richiesta pur avendo un buon TFR accantonato.

A chi rivolgerti per ottenere il tuo prestito? A 4Credit!

Il nostro servizio di mediazione professionale ci permette di sapere, sulla base del tuo profilo, quali istituti accoglieranno favorevolmente la tua richiesta di cessione del quinto. Svolgeremo per te tutte le ricerche necessarie, fornendoti in tempi brevissimi i preventivi per le soluzioni di finanziamento più convenienti per te.

Approfittane subito:

I nostri servizi sono gratuiti e senza impegno!

Anticipazione fondo pensione con cessione del quinto

In chiusura potrebbe interessarti un chiarimento sulla possibilità di chiedere un anticipo sul TFR.

La cessione del quinto, come detto, crea un vincolo sul TFR depositato in azienda o presso un fondo.

Ciò crea ovviamente dei problemi nel momento in cui il dipendente, che ha una cessione del quinto in essere, vuole chiedere alla propria azienda un anticipo sul fondo pensione.

Se il debito residuo è maggiore rispetto all’importo accantonato, difficilmente verrà accordato questo acconto.

Qualora si verifichi il contrario (quindi il TFR è maggiore del debito residuo) allora il dipendente potrà fare richiesta. Sarà necessario in primo luogo ottenere l’autorizzazione da parte della finanziaria e dell’assicurazione con cui ha stipulato il contratto. Solo successivamente potrà procedere con la richiesta in azienda.

Per capire la tua disponibilità effettiva, devi sempre considerare l’importo al netto delle tasse, la cui aliquota attuale è del 27% (quindi su un TFR accantonato di 10.000 € avresti a disposizione 7.300 € effettivi).

Con un fondo pensione chiuso la cessione del quinto toglie la possibilità dell’iscritto di chiedere anticipazioni, ad eccezione dei casi in cui le anticipazioni vengano richieste per spese sanitarie.

Hai altre domande? Scrivi un commento: siamo a tua completa disposizione per risolvere ogni tuo dubbio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

26 commenti su “Cessione del quinto e fondo pensione aperto

  1. Buongiorno, il mio TFR l’ho spostato in alleanza, ora ho bisogno di fare una cessione ma viene respinta causa assicurazione probabilmente perché chiuso. Come posso fare? Posso spostare il TFR su un’altra fondo? Ho bisogno di fare la cessione e del quinto.
    Grazie

    Rispondi
    • Buongiorno,
      certo che può spostarlo, ma prima di farlo ha verificato la fattibilità della sua richiesta? Se interessato ad una consulenza gratuita e senza impegno può compilare il modulo accessibile tramite questo link http://www.4credit.it/richieste/index.php?fin=1&code=commento o scrivere a documenti@4credit.it indicando un suo recapito telefonico. La cessione del quinto tiene conto sia del tfr accantonato, sia del fondo correlato, ma soprattutto il valore attribuito all’azienda in cui è assunto il dipendente.
      Ci contatti, le forniremo l’assistenza di cui ha bisogno anche per il trasferimento del fondo. Potrà valutare serenamente il nostro miglior preventivo.

      Distinti saluti
      4Credit

  2. Buonasera,l’anno scorso ho trasferito il mio tfr in TaxBenefitNew di Mediolanum. Ho fatto richiesta di cessione del quinto ma mi è stato risposto che il mio fondo non è escutibile. Ho sentito il consulente con cui ho sottoscritto il fondo che invece mi conferma che il fondo in questione va bene (e mi ha detto che mi rilascia anche certificazione dalla Banca che attesta la bontà del fondo). Cosa posso fare? A chi devo credere?
    Grazie in anticipo e saluti

    Rispondi
  3. 7 ANNI fa’ ho iniziato a mettere il tfr in alleanza, ora ho bisogno del quinto, per pagare il funerale a mio papà che mi stanno bombardando. Ora mi dicono che il mio tfr si trova in un fondo chiuso…
    Ora ho bisogno urgente del quinto, mi potete dire un fondo che si può avere il quinto?
    Almeglio non posso

    Rispondi
    • Buongiorno Michele.
      Per andare sul sicuro potrebbe spostare il tfr nel fondo di categoria. La Sua azienda Le dirà quale sia.
      Saluti.

    • Se si ha abbastanza tfr anche in azienda si può valutare. Se il tfr è tutto nel fondo non assumibile, allora bisogna cambiare fondo, preferibilmente con il fondo di categoria, ovvero il fondo detto chiuso o negoziale.
      Saluti.

  4. salve io ho una cessione del quinto di 198 euro con tfr in fondo chuso alleanza.. ora volevo rinnovare la cessione e mi dicono che al momento nn si puo per causa del fondo chiuso.. ma se due anni fa andava bene nn capisco ora perche nn va ? grazie

    Rispondi
    • Buonasera Graziano.
      Rispetto a due anni fa le cose sono cambiate. Attualmente il fondo è molto importante nella valutazione della cessione del quinto e Le confermo che con quel fondo non verrebbe valutata da nessuno.
      Saluti.

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp