Ottengo il Mio Prestito!

CTC: Consorzio Per La Tutela Del Credito

Banca dati CTC, vediamo in questo articolo di conoscere meglio questo contenitore di informazioni, cos’è, quali sono le sue funzioni nel mondo del credito, come avviene la cancellazione delle informazioni sui loro sistemi.

Per qualsiasi domanda, se avrai bisogno di ulteriori chiarimenti, scrivici un commento; i colleghi ti risponderanno immediatamente.

Se invece hai bisogno di nuova liquidità e hai difficoltà ad accedere al credito per segnalazioni CTC, allora contattaci subito:

Entro pochi minuti riceverai una nostra telefonata che ci aiuterà a capire come poterti aiutare.

Conosciamo ora tutti i dettagli della banca dati CTC.

Banca dati CTC cos’è?

Il CTC è una banca dati senza scopi di lucro nel quale confluiscono informazioni sia negative (circa il mancato pagamento di un finanziamento) sia positive (per tutti i prestiti in regolare ammortamento, ovvero pagati regolarmente).

Nella banca dati CTC sono segnalati i clienti dei Consorziati (vedi elenco) al CTC (quindi società finanziarie e banche convenzionate al consorzio di tutela del credito) per rate non pagate da oltre 120 giorni rispetto alla scadenza o per un totale di 4 rate insolute.

Un’altro contenitore di informazioni che si affianca alle già note banche dati come Crif ed Experian.

Oltre a restituire informazioni circa la regolarità nei pagamenti di un cliente, il consorzio tutela del credito si impegna a tutelare i consumatori dal sovraindebitamento.

Richiesta CTC online e contatti

Di seguito trovi tutti i riferimenti della banca dati CTC, utili per un contatto o per la richiesta online di accesso alla tua posizione.

Sito web: https://www.ctconline.it/

Telefono: 02/66710229

Indirizzo: Corso Italia 17, 20122 – Milano

Richiesta online per l’accesso alle banche dati: https://consumatore.ctconline.it/

Quest’ultimo link vi guiderà direttamente sul sito CTC, nell’area dedicata a questa sezione.

Per qualsiasi domanda non esitare a scriverci lasciandoci un commento.

Tutela del credito

La banca dati CTC tratta i seguenti dati:

  • tipologia di contratto,
  • importo del credito,
  • modalità di rimborso
  • stato dell’esecuzione del contratto
  • pagamenti e loro andamento periodico,
  • esposizione debitoria anche residua
  • sintesi dello stato contabile del rapporto,
  • dati relativi ad attività di recupero del credito o contenziose,
  • alla cessione del credito.

Il vantaggio offerto dalla banca dati CTC a banche e finanziarie è verificare un eventuale eccessivo indebitamento del cliente ed eventuali morosità di altre posizioni in corso.

Cancellazione CTC, quanto avviene?

I tempi di aggiornamento dei dati presenti in CTC dipende dall’avvenuta o meno regolarizzazione rate insolute. Vediamo quali sono, in termini di tempo, le scadenze di mesi da attendere prima che i dati negativi si aggiornino.

Richiesta di finanziamento

Quando si procedere con una richiesta di prestito o mutuo, prima che i dati vengano rimossi, bisognerà attendere:

  • 180 giorni (6 mesi), se la pratica rimane in stato di richiesta, quindi senza nessun esito.
  • 90 giorni (3 mesi), se l’esito della richiesta è stato negativo.

Dati negativi per ritardi di pagamento

  • 12 mesi dalla data di regolarizzazione delle rate non pagate, quando queste non superano le due scadenze previste da piano di ammortamento e comunque non oltre due mesi consecutivi.
  • 24 mesi sempre calcolati dalla data di avvenuta regolazione delle quote non pagate alla scadenza concordata con l’istituto di credito, quando il numero di rate non pagate è maggiore a due.
  • 36 mesi per quei finanziamenti mai regolarizzati. I 36 mesi (che in alcuni casi possono diventare 60 mesi) decorrono dalla data di fine contratto. Per esempio se Mario oggi sottoscrive un contratto con durata 48 rate e fin dalla prima scadenza non paga quanto dovuto, la segnalazione negativa rimarrà in evidenza per i successivi 36 mesi rispetto alla scadenza contrattuale (quindi 48 rate). I dati verranno aggiornati dopo 84 mesi (48 mesi del contratto di prestito + 36 mesi tempi di conservazioni dati negativi in CTC)

Dati positivi per prestiti pagati regolarmente

In questo caso i dati rimarranno attivi per i successivi 60 mesi rispetto alla scadenza del contratto di finanziamento, ovvero 5 anni dopo il pagamento dell’ultima rata prevista da contratto.

NB: la permanenza di queste informazioni positive è un punto a favore del consumatore in quanto gli consentiranno di accedere a nuove esigenze di credito (prestiti e mutui) qualora ne avesse necessità.

In presenza di ritardi e segnalazioni CTC è possibile ottenere un finanziamento? Scopriamolo insieme.

Prestiti con segnalazioni CTC, come fare?

Se per tanti questa domanda è un pugno allo stomaco, ciò che vogliamo chiarire fin da subito è che esistono reali possibilità di accesso al credito in presenza di segnalazioni in banca dati CTC. Vediamo subito come fare.

I tre finanziamenti accessibili anche ai segnalati CTC

  • cessione del quinto: un prestito dedicato a dipendenti e pensionati grazie al quale è possibile ottenere nuova liquidità tramite il rimborso della rata con addebito diretto su busta paga o cedolino pensione. Scopri tutti i dettagli di questa soluzione.
  • delegazione di pagamento: prestito esclusivo per dipendenti di aziende private, pubbliche o statali. Si tratta di una seconda trattenuta sul cedolino dello stipendio, con rata massima pari al 20% della retribuzione mensile. Per ulteriori informazioni, scopri i dettagli.
  • prestito delega (o prestito cambializzato): è un prestito, a volte garantito dalla firma di una cambiale, concesso, anche in questo caso ai soli lavoratori dipendenti. Per saperne di più leggi tutti i contenuti.

Per qualsiasi domanda, scrivici un commento. Se sei interessato a un preventivo di uno di questi tre finanziamenti messi a tua disposizione:

entro pochi minuti di contatteremo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 commenti su “CTC: Consorzio Per La Tutela Del Credito

  1. Salve ho fatto diverse richieste di prestito e finanziamenti con diverse società quasi tutti nello stesso periodo e mi succede che alcune mi hanno accettato e alcune no e mi risulta in crif rifiutato tengo a precisare che ho sempre pagato tutto non ho rate arretrate come posso togliere queste penalità dalla cric o ctc grazie

    Rispondi
    • Buongiorno Francesco,
      abbiamo capito il problema e possiamo aiutarla a risolvere il problema.
      Ci contatti in maniera totalmente gratuita e senza impegno allo 0522.501400 o compili il form al seguente link https://4credit.it/.
      Un nostro consulente la contattaterà in tempi brevi.

      A presto

    • Concetta buongiorno,
      per questo tipo di informazioni le consiglio di fare richiesta direttamente sul sito ufficiale di Crif. Il servizio è gratuito. Se avesse bisogno di assistenza mi faccia sapere.

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp