Prestiti senza visura Crif: quali banche li fanno e come richiederli

I prestiti senza visura Crif esistono. Chiarito questo primo, importantissimo aspetto, possiamo procedere con le spiegazioni.

Il Crif è una società che gestisce un sistema di informazione creditizia, un database all’interno del quale sono contenute tutte le informazioni sui rapporti che un debitore ha avuto con banche e finanziarie.

Queste informazioni includono anche eventuali segnalazioni negative: se presenti, queste segnalazioni fanno sì che le banche che consultano il Crif non concedano alcun finanziamento al segnalato.

Esistono banche che non guardano il Crif? No, però esistono prodotti per cui la visura al Crif non è necessaria.

Parliamo proprio dei finanziamenti senza controllo Crif, l’unica soluzione per i cattivi pagatori che hanno bisogno di ottenere nuova liquidità.

Si potrebbe obiettare che anche i prestiti tra privati non prevedono una visura al Crif ma, come vedremo, non si tratta di una soluzione molto consigliata.

Vuoi sapere se anche tu puoi richiedere un prestito senza visura Crif? Contattaci e un nostro consulente analizzerà le tue esigenze e le tue possibilità, fornendoti un preventivo gratuito e senza impegno studiato su misura per te.

I nostri servizi sono sempre gratuiti e senza impegno. Siamo operativi in tutta Italia.

Piccoli prestiti senza controllo Crif

Grande o piccola che sia la cifra di cui hai bisogno, per ottenere un prestito senza visura Crif devi guardare ad alcuni prodotti specifici.

Sul mercato esistono alcune soluzioni di finanziamento che ti permettono di richiedere fino a 50.000 euro da restituire con un piano di ammortamento che può arrivare a 120 rate (10 anni).

Le forme di finanziamento senza controllo Crif che puoi richiedere sono:

  • cessione del quinto – impegnando al massimo un quinto del tuo reddito netto mensile puoi ottenere un prestito senza bisogno di garanti, anche se segnalato al Crif come cattivo pagatore. La cessione del quinto è disponibile per lavoratori dipendenti e pensionati;
  • delega di pagamento – la soluzione per chi ha già attivato la cessione del quinto e non può ancora procedere con il rinnovo della stessa. Con la delega di pagamento puoi impegnare un ulteriore quinto del tuo reddito netto a condizioni analoghe a quelle della cessione del quinto già sottoscritta. Questo finanziamento è riservato esclusivamente ai lavoratori dipendenti;
  • prestito cambializzato – disponibile per chi non può attivare i due finanziamenti precedenti, anche se qui è necessario che l’affidabilità creditizia sia impeccabile.

Prestiti senza visura Crif: chi può richiederli

Esistono alcuni requisiti da rispettare per procedere con la richiesta di un finanziamento senza controllo Crif.

Per avviare l’iter è necessario:

  • avere più di 18 anni e meno di 85 al termine del contratto di finanziamento
  • essere lavoratore dipendente a tempo indeterminato da almeno 8 mesi
  • in alternativa, essere pensionato
  • percepire un reddito da un’azienda con sede legale in Italia

Che tu sia lavoratore pubblico, statale o privato, che tu abbia un contratto part-time o full-time, quelli elencati sopra sono gli unici requisiti che dovrai rispettare.

Se rispecchi questo profilo, ti basterà presentare la seguente documentazione:

  • documento d’identità
  • codice fiscale
  • ultime buste paga o cedolini pensionistici
  • CUD (se disponibile)
  • permesso di soggiorno in corso di validità (per gli stranieri)

Prestito tra privati senza controllo Crif

In apertura abbiamo parlato della possibilità di rivolgersi al mondo dei prestiti tra privati, perché qui non è previsto un controllo Crif (a meno che l’accordo tra le parti non richieda una visura, che può essere richiesta anche da privati).

Questo mondo però porta con sé diverse insidie, anche se debitore e creditore si conoscono alla perfezione. Non sono rare, infatti, le testimonianze di prestiti mai restituiti o, all’opposto, di una richiesta di interessi esagerati o addirittura di contenziosi emersi in una seconda fase, magari perché alcune condizioni non erano state specificate all’inizio.

La soluzione in questi casi sarebbe stilare una scrittura privata, da far firmare a entrambe le parti, chiamando in causa un avvocato per fornirle valore legale.

Ciò comporta costi e complicazioni che rivolgendoti ad una banca o ad una finanziaria non avresti. Per questo motivo il consiglio è quello di non fare troppo affidamento sulla soluzione dei prestiti tra privati, nemmeno quando si parla di piattaforme di social lending dove devi comunque rivolgerti ad un intermediario per ottenere il denaro di cui hai bisogno.

Come ottenere un finanziamento senza controllo Crif?

Arrivati a questo punto dovresti avere chiaro come funziona il mondo dei prestiti senza visura Crif.

Se rispecchi i requisiti che abbiamo elencato, ciò che ti interesserà sapere ora è come fare per avviare la tua pratica di finanziamento.

Il primo step è contattarci. Noi di 4Credit lavoriamo come intermediario del credito e ci impegniamo ogni giorno per trovare la migliore soluzione di finanziamento per i nostri clienti, scegliendo da una fitta rete di banche e finanziarie.

Non parliamo quindi solamente di prestiti con il miglior tasso ipotetico, ma di prestiti studiati su misura per te.

Contattandoci otterrai una consulenza, gratuita e senza impegno, con uno dei nostri professionisti. Una volta analizzate le tue esigenze e le tue possibilità, ci attiveremo alla ricerca del preventivo ideale per te.

Se l’offerta ti soddisferà, potremo avviare la richiesta di preventivo presentando la documentazione necessaria.

Il nostro servizio non avrà alcun costo per te, in nessun momento.

Richiedi un prestito senza visura Crif oggi stesso:

Siamo operativi in tutta Italia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

12 commenti su “Prestiti senza visura Crif: quali banche li fanno e come richiederli

  1. Buongiorno,sono la signora F********** Gabriella. Mia madre e titolare di 2 pensioni ,reversibilità pari a 500euro,e di vecchiaia pari a 700.Ma su quella di vecchiaia ha da poco ottenuto una cessione con una rata di circa 200euro,però avrebbe bisogno di altra liquidità per ristrutturare la casa.Ora sommando entrambe le pensioni di cui è titolare ha a disposizione 1000 euro di reddito mensile…con queste 1000euro anche se non provengono tutte dallo stesso pagamento si può ottenere un ulteriore finanziamento?

    Rispondi
    • Gabriella buonasera,
      per prima cosa quanti anni ha? Per valutare una richiesta di finanziamento, tramite prestito personale, l’età anagrafica è un elemento fondamentale.

  2. Salve , ho fatto una richiesta online di un prestito personale ma è stato rifiutato . Ho fatto fare una Visura Crif , ma non ho nessuna segnalazione negativa , a parte qualche sconfinamento di fido di 3 mesi fa … ma senza segnalazioni negative .
    Chi mi può dare un prestito senza cessione del quinto ?
    Grazie mille
    Marco

    Rispondi
    • Marco buongiorno,
      senza cessione del quinto al momento non può aiutarla nessuno. Gli sconfini presenti in Crif sono un elemento che può penalizzare le sue richieste; inoltre l’ultima domanda presentata e non andata a buon fine la vincolerà per 90 giorni.
      Per quale motivo non intende procedere tramite il quinto?

    • Ne ho già una di cessione , ma quelli di Crif mi hanno detto che vista la
      Mia situazione qualche finanziaria dovrebbe darmi un prestito .
      Non ho segnalazione di sconfini …
      Si vede solo dalla Visura …
      Ma nella Visura si vedono gli ultimi 24 mesi … quindi non può essere che per 24 mesi non mi fanno niente anche se si vedono .
      Qui di in che modo si può avere un prestito personale ? Lavoro a tempo indeterminato per una grande azienda

    • Marco buongiorno,
      potrebbero essere proprio questi sconfini a penalizzare il suo merito creditizio quindi l’accesso al credito. Oltre a queste segnalazioni sono presenti altri dati tipo prestiti in corso, richieste, mutui, carte di credito?

    • Grazie mille per le risposte Roberto .
      Nella Visura Crif , oltre al prestito negato di Santander, ad uno già estinto e pagato regolarmente e il fido accordato dalla banca non c’è nient altro .. per questo mi sembra così assurdo … non ho ritardi di pagamenti ne segnalazioni … e ancora non danno prestiti … dopo che lavoro per una grande azienda a tempo indeterminato … praticamente danno prestiti solo a chi ha già soldi mi vien da pensare e non a chi ne ha davvero bisogno

    • Marco buongiorno,
      come anticipavo nel messaggio precedente gli sconfini di conto sono visti come evento non positivo; inoltre oggi ha una richiesta rifiutata da parte di Santander che anch’essa vale come elemento penalizzante.
      Prima di procedere con una nuova richiesta le consiglio di attendere l’aggiornamento di:
      – sconfini di conto corrente
      – segnalazione prestito rifiutato Santander (90 giorni dalla data della richiesta)

    • Grazie mille per la risposta .
      Un ultima domanda importante : per L aggiornamento degli sconfini di fido di conto quanto devo attendere prima di procedere con una richiesta e vedermela accettata ?
      Perché nella Visura Crif si vedono il fido che utilizzi degli ultimi 24 mesi .
      È L ultimo sconfino fuori fido risale a due mesi fa …
      Tra 90 giorni quindi che viene cancellata la richiesta di Santander risulteranno ancora gli sconfini ?
      Così mi regolo e so quando potrò avere carta bianca .
      Grazie mille
      Saluti

    • Marco buongiorno,
      garantirle la tempistica di approvazione di una nuova richiesta non è semplice; di certo posso dirle che l’aggiornamento degli sconfini ci sarà tra 22 mesi (sempre che non se ne registrino altri).

      Per ora attenda l’aggiornamento della richiesta Santander poi potrà valutare se procedere con una nuova. Se ben ricordo oggi ha un prestito in corso regolarmente pagato, con chi?

    • Il prestito attuale regolarmente che sto pagando e con UniCredit . Ma la cosa strana è che nella Visura Crif quello non compare … guarda caso L unico cosa positiva , come mai ? Io ho capito che la mia banca mi avesse detto che per gli sconfini di fido bisogna attendere anche li dai 30 ai 90 giorni . Ma appunto come abbiamo detto la storia nella Visura si aggiorna man mano ed e di 24 mesi . Forse tra 90 giorni aumenterà il mio punteggio di valutazione ?
      Fattostà che ottenere un prestito anche senza ritardi di pagamento è davvero un miraggio …

    • Marco buongiorno,
      trascorsi questi 90 giorni le consiglio di provare con la stessa Unicredit visto che ha già attivo un prestito regolarmente pagato.

Hai qualche domanda? Scrivici su Whatsapp